attività culturali 2021

Mostra “Documenti di Sartiglia – La favola bella delle nozze di principi e principesse e le sortilles de la nobilissima ciudad de Oristan”

L’esposizione, inaugurata l’8 febbraio in occasione degli eventi di Sartiglia 2021, presso il Museo Antiquarium Arborense, ha visto in mostra diversi documenti storici, custoditi presso l’Archivio Storico del Comune di Oristano, che raccontano delle “sortilles”, che nel corso dei secoli, hanno allietato la Città di Oristano in occasioni speciali quali i matrimoni di re, Regine, principi e principesse che rappresentano le basi storiche, culturali e tradizionali dell’attuale giostra della Sartiglia.

Mostra “Colori di Sartiglia”

L’8 febbraio, è stata inaugurata la mostra COLORI DI SARTIGLIA, ospitata presso la Pinacoteca Comunale Carlo Contini, che ha reso fruibili alla città gran parte delle opere pittoriche sulla Giostra appartenenti al Comune di Oristano, alla Fondazione Oristano e alla Pro Loco di Oristano, permettendo di far conoscere a apprezzare, sia in presenza che a distanza, l’importante patrimonio tematico sulla storica manifestazione equestre.

Mostra “Costumi di Sartiglia”

In occasione del carnevale 2021 il Centro di Documentazione sulla Sartiglia ha rinnovato il suo allestimento e si è arricchito di nuovi costumi e cimeli del passato, grazie alla mostra COLORI DI SARTIGLIA.

Emozioni di Sartiglia – Concorso di prosa

Per il primo anno il concorso Emozioni di Sartiglia è dedicato alla prosa.

L’obiettivo del concorso è promuovere la Sartiglia e valorizzare il suo patrimonio storico e culturale attraverso il linguaggio della pittura, mentre per il concorso di prosa attraverso storie vissute o semplicemente immaginate si chiede di rappresentare il fascino della tradizione, con racconti ispirati, ambientati o dedicati alla manifestazione.

Emozioni di Sartiglia – Concorso di pittura

Giunto alla sua quarta edizione, anche nel 2021 è stato bandito il concorso di pittura Emozioni di Sartiglia.

L’obiettivo del concorso è promuovere la Sartiglia e valorizzare il suo patrimonio storico e culturale attraverso il linguaggio della pittura, mentre per il concorso di prosa attraverso storie vissute o semplicemente immaginate si chiede di rappresentare il fascino della tradizione, con racconti ispirati, ambientati o dedicati alla manifestazione.

Mostra “Il monumento a Eleonora d’Arborea” 

La mostra documentaria, inaugurata il 17 maggio, interamente dedicata al Monumento ad Eleonora d’Arborea, ha visto l’esposizione di documenti inediti, curiosità e approfondimenti sul monumento alla Giudicessa Arborense, che nel 2021, ha festeggiato il suo 140° anniversario.

Riapertura Torre Mariano II

Venerdì 11 giugno 2021 è stata riaperta la Torre di San Cristoforo e la città si è riappropriata del monumento che, insieme alla Statua di Eleonora d’Arborea, più la rappresenta.

Mostra “Carlo Contini. L’origine è la meta” 

Inaugurata il 17 luglio, l’esposizione ha visto in mostra oltre 90 opere che hanno raccontato il percorso artistico straordinario fatto da Carlo Contini, una delle figure più complesse e significative della pittura sarda e nazionale del XX secolo.

Dromos – Presentazione del libro i Delitti della Sabina

Il 2 agosto, si è tenuta, nel giardino dell’Antiquarium Arborense, la presentazione del libro di Francesco Abate “I delitti della salina”.
La presentazione, inserita nel programma del Dromos Festival, è nata dalla collaborazione tra la Fondazione Oristano, l’Assessorato alla cultura del Comune di Oristano e Dromos Festival.

Dromos – Concerto di Rosario Giuliani

Mercoledì 4 agosto, nella suggestiva cornice del giardino dell’Antiquarium Arborense, si è svolto il concerto di Rosario Giuliani e Alessandro Cau Trio, inserito all’interno del Dromos Festival. L’evento è nato dalla collaborazione tra la Fondazione Oristano, l’Assessorato alla cultura del Comune di Oristano e Dromos Festival.

Inaugurazione Foro Boario

Dopo oltre mezzo secolo la città finalmente si riappropria di un simbolo della sua storia e della sua vocazione rurale.

Giornate Europee del Patrimonio

Sabato 25 settembre, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, si è tenuta nel giardino dell’Antiquarium Arborense, una conferenza a cura di Raimondo Zucca dal titolo “Lo buon Marzucco Forte (pg vi, 18) in Arestano. Quando al tempo di Mariano II un personaggio della Divina Commedia viveva ad Oristano”.

FAMU – Famiglie al Museo

Il 10 ottobre, in occasione della Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo, il Museo Antiquarium Arborense ha organizzato una ciclo-pedalata per tutta la famiglia, alla ricerca delle tracce dell’antico passato, accompagnati da una guida museale che ha illustrato i monumenti e i tesori della città.

Mostra “Costruttori di stelle – Star makers”

Il 16 ottobre, è stata inaugurata, presso il Foro Boario, la mostra internazionale di arte contemporanea Costruttori di Stelle curata da Bianca Laura Petretto. Il tema dell’esposizione è stato la stella, simbolo antico e magico tanto caro alla città.

Presentazione de “Il Romanzo della Superanonima Sequestri Sarda”

Venerdì 26 novembre si è tenuta nell’auditorium dell’Hospitalis Sancti Antoni, la presentazione degli otto volumi della collana “Il Romanzo della Superanonima Sequestri Sarda”, pubblicato da Alfa Editrice. Nel corso della serata sono stati analizzati, passaggi e situazioni di grande clamore, legati a un periodo particolarmente cupo della Sardegna.

Mostra “Illustri Musei”

Ospitata nelle sale del Museo Antiquarium Arborense, in occasione della ORARTWEEK, la settimana dedicata all’arte e alla cultura che ha animato la città di Oristano dal 29 novembre al 5 dicembre, si è tenuta la mostra “Illustri musei”, a cura degli studenti di illustrazione dell’Accademia d’arte di Cagliari.

Centro Documentazione su Carlo Contini

Il 3 dicembre, in occasione della Oristano Art Week, a compimento delle iniziative iniziate nel 2020 con la celebrazione del 50° dalla morte dell’artista Carlo Contini, è stato presentato il Centro di Documentazione e Studio su Carlo Contini, che avrà il compito di avviare un processo di documentazione sulle opere dell’artista e nel contempo lavorare con le scuole per la valorizzazione della sua produzione e della sua opera.

Evento “E quindi uscimmo a riveder le stelle”

Il 4 dicembre, nell’ambito della settimana oristanese dedicata alla cultura, la ORISTANO ART WEEK, si è svolta la serata di presentazione della rivista Ainas dedicata alla mostra COSTRUTTORI DI STELLE, in compagnia dell’editore e curatore Bianca Laura Petretto e a seguire la performance artistica di Cristina Maccioni “E quindi uscimmo a riveder le stelle”.

Evento sull’Arte terapia

Il 5 dicembre, si è tenuta la serata conclusiva della Oristano Art Week, dedicata all’arte terapia, disciplina che promuove la salute psicofisica della persona e l’incremento delle sue risorse creative, espressive, affettive, cognitive e relazionali, cura dell’Arteterapeuta Stefania Rossi. A seguire Serata Jazz con Antonio Farris al contrabbasso e Thomas Sanna pianoforte.

Conferenza “Lo sguardo di Lucia”

Il 13 dicembre, in occasione della festività di Santa Lucia, si è tenuta la conferenza dal titolo “Lo sguardo di Lucia – Quando la cultura diventa un caleidoscopio di tutti i sensi”, nata in collaborazione con l’Unione italiana Ciechi e Ipovedenti di Oristano.

Conferenza sulla “La Città di Troia”

Un incontro sulla città di Troia, tra letteratura e archeologia si è tenuto martedì 14 dicembre, al museo Antiquarium Arborense; un interessante appuntamento per approfondire le conoscenze su Troia grazie all’intervento del Direttore e Curatore Prof. Raimondo Zucca dell’Università degli Studi di Sassari e il il Professore di Letteratura Latina Medievale Marek Thue Kretschmer, Direttore della Norwegian University Centre in Paris.